Orsolini e Soriano i migliori, Barrow segna e poi rovina tutto. In difesa si salva solo De Silvestri, Denswil affonda sempre più

Orsolini e Soriano i migliori, Barrow segna e poi rovina tutto. In difesa si salva solo De Silvestri, Denswil affonda sempre più

Da Costa 5 – Un gol sotto un braccio e quattro in una sera. Troppi, per poter ambire a sconvolgere le gerarchie di squadra.

De Silvestri 6 – Il migliore della difesa in una notte da dimenticare. Si lancia spesso con generosità sulla fascia, sovrapponendosi ai movimenti di Orsolini.
Medel 5 – Gioca da centrale di difesa e si fa subito anticipare sullo scatto da Piccoli, un classe 2001, permettendogli lo scarto per il tiro che trafigge Da Costa e sblocca il match.
Tomiyasu 5 – Nell’improbabile accoppiata con Medel, perde di vista le cose che contano. Dal primo gol dello Spezia in avanti è tutto – o quasi – da dimenticare
Denswil 4,5 – Fa cose buone (dettagli) quando lo Spezia non punge. E viceversa. Due dei quattro gol sono sue colpe concrete. Perfettamente in media…

Svanberg 5,5 – Fallisce un gol da buona posizione e poi colpisce il palo, ancora imbambolato dall’errore. Però si fa sentire nei contrasti.
Dominguez 6 – In crescita costante, alcune sue aperture sono illuminanti. E fanno ben sperare per il campionato.

Orsolini 6,5 – L’inerzia è cambiata, forse anche grazie alla Nazionale. Secondo gol consecutivo in due partite e svariati guizzi, pur calando alla distanza e non riuscendo a mordere fino in fondo.
Soriano 6,5 – L’assist per Orsolini e tante altre giocate di fino. Il miglior giocatore del Bologna in questa stagione zoppicante, almeno fino ad oggi.
Vignato 6 – Davanti alla porta pecca subito di leggerezza, poi però disegna l’ottima imbeccata per Barrow che fa 1-1. Molto movimento, finché non cede il posto a Sansone a trequarti di gara.

Barrow 5 – Sbaglia l’impossibile, anche il rigore che al 90′ spaccato poteva chiudere la pratica. Difficile prendere 5 segnando un gol. Eppure…

Poli (21′ st) 6 – Attiva il contropiede di Palacio con furbizia e opportunismo, calciando subito la punizione e cogliendo di sorpresa la difesa dello Spezia. Un bel rientro in campo, anche se solo dal 66′, dopo tanta sofferenza.
Sansone (21′ st) 5,5 – Poca sostanza, non riesce a cambiare le sorti della partita.
Palacio (36′ st) 6,5 – Viene mandato in campo per risolvere la gara e la risolve, almeno virtualmente, guadagnandosi il rigore che poteva chiuderla.
Hickey (7′ pts) 5,5 – Entra nel momento migliore dello Spezia e non riesce a prendere contatto col match.
Rabbi (7′ sts) 6 – Debutto incoraggiante, sfiorando il 3-3.

Mihajlovic 5 – Quattro gol dallo Spezia in Coppa Italia con tanti titolari in campo devono far riflettere urgentemente. Insieme a tutti quelli che Barrow e soci si sono divorati.

Arbitro Volpi e assistenti 6 – Diversi gialli un po’ troppo severi e qualche polemica spezzina sui primi due gol rossoblù (Barrow e Soriano, che poi serve Orsolini, scattano sul filo del fuorigioco). Corretta la valutazione sul contatto Krapikas-Palacio in occasione del penalty.

Luca Baccolini

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images