Soriano leader di un Bologna finalmente inviolato. Bene la difesa, Skorupski decisivo su Simy

Skorupski 6,5 – Qualcuno dirà: ci voleva il Crotone per chiudere finalmente la porta dopo 41 giornate. Decisivo, per riuscirci, il suo intervento sul colpo di testa di Simy. Sicuro e concentrato nel resto della gara.

De Silvestri 6,5 – Partita inappuntabile, con numerosi interventi di carattere. Spregiudicato nelle ripartenze offensive, si fa vedere tanto in attacco quanto in difesa.
Danilo 6,5 – Nulla da rimproverargli. Governa con sicurezza il reparto, senza lasciare spiragli.
Tomiyasu 6,5 – Partita attenta, giocata in stretto contatto con i compagni, senza prendere iniziative personali spericolate.
Hickey 6 – Difetta un po’ in lucidità quando s’arrischia nella metà campo avversaria. Ma nessun dubbio che in quel ruolo ci debba essere lui.

Schouten 6,5 – Morde le caviglie avversarie con una cattiveria che da tempo non si vedeva in questa mediana. La lucidità quando ha la sfera tra i piedi non fa più notizia.
Svanberg 6 – Personalità sempre in crescendo: quando prende il pallone guarda subito verso la porta. Si spegne alla distanza.

Orsolini s.v. – Non inizia male ma un infortunio muscolare (ancora da definire) lo esclude dai giochi attorno al quarto d’ora.
Soriano 7 – Quinto centro stagionale in nove partite, a conferma di uno stato di grazia che ora si esprime anche sottoporta, nelle situazioni rapinose, da attaccante più che da fantasista.
Barrow 6 – La sufficienza piena per il risultato e perché il gol nasce da un suo perfetto cross. Prestazione un po’ arruffata, benché diluita tra attacco e difesa, quasi da terzino aggiunto.

Palacio 6 – Idee, corsa, energia e qualche errore di troppo. Come quello a tre minuti dalla fine, che poteva valere il 2-0.

Sansone (18′ pt) 6 – Rileva l’infortunato Orsolini, adattandosi sulla fascia destra. Buone serpentine e la testata da cui nasce l’1-0 di Soriano, anche se dà spesso l’impressione di essere in debito d’ossigeno.
Dominguez (30′ st) 6 – Contribuisce in corso d’opera a sigillare un risultato fondamentale per il morale e la classifica.
Vignato (42′ st) s.v. – Gioca il tempo di un cameo ma quando entra sembra sempre dare l’impressione di aggiungere qualcosa.

Mihajlovic 6 – Non è il miglior Bologna della sua gestione, ma questa partita aveva un solo risultato possibile ed è stato centrato. Senza prendere gol.

Arbitro Serra e assistenti 6 – Nessuna decisione controversa da parte del 38enne di Torino, che magari tarda troppo ad ammonire qualche crotonese (vedi Magallan) ed è troppo severo coi felsinei (Palacio in primis), ma ne ricava una gara tutto sommato corretta.

Luca Baccolini

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images