Super Medel da difensore, primo bacio in rossoblù per Svanberg. Barrow panchinato, malino i subentrati

Super Medel da difensore, primo bacio in rossoblù per Svanberg. Barrow panchinato, malino i subentrati

Skorupski 6,5 – Un paio di belle parate e un paio di ottime uscite basse, bucato oltre i suoi demeriti da una meraviglia di Zaza.

Mbaye 6 – Limitarsi al compitino è la sua cifra stilistica. Ma lo fa bene.
Danilo 6 – Per una volta non è costretto a fare gli straordinari.
Medel 7 – Tra i migliori quando gioca a centrocampo, oggi semplicemente imperiale in difesa. Provocazione: e se il Bologna avesse già in casa il suo centrale per l’anno prossimo?
Denswil 6 – (Si) difende giocando a sinistra, ruolo non suo ma che – paradossalmente – ricopre meglio, con meno pressione. Non è vicino a Zaza in occasione dell’1-1, vero, ma l’attaccante granata sfodera una volée pazzesca.

Schouten 6,5 – Con la sua classe e le sue geometrie, compone accanto alla maggiore esplosività di Svanberg una coppia di centrocampo perfettamente complementare.
Svanberg 7 – Questa volta il gol non glielo può togliere nessuno, è il primo in maglia rossoblù e corona alcune ottime prestazioni recenti.

Juwara 6,5 – Veloce, creativo, intraprendente, tutto ciò che da parecchie partite al Bologna era mancato su quella fascia.
Soriano 6,5 – Ancora un assist, ancora una partita spesa senza dare riferimento agli avversari ma ad esserlo per i compagni.
Barrow 6 – Tanto talento, ma qualche grammo di troppo di indolenza e ‘presunzione’. Sinisa sembra mandargli un messaggio panchinandolo dopo 45 minuti e lo aspetterà al varco nella prossima stagione.

Palacio 6 – Bremer lo pedina senza sosta e lui si innervosisce, tra un battibecco con l’arbitro e un rimprovero a Barrow. Gioca comunque un primo tempo generoso, alla sua maniera.

Santander (1′ st) 5,5 – Spesso si ritrova largo a destra, zona che non gli appartiene e dove fatica terribilmente. Anche sfortunato, sfiora il gol con un bel sinistro.
Sansone (1′ st) 5,5 – Ci prova con un paio di slalom e di conclusioni, offre un buon assist a Santander, ma ancora una volta non riesce a mettere la sua firma sul match.
Dominguez (27′ st) 6 – All’inizio trotterella, poi si mette seriamente in cerca di palloni, recuperandoli e ‘pulendoli’ per i compagni.
Baldursson (27′ st) 5,5 – Questa volta il talentino islandese gioca un po’ a nascondino con la partita.
Skov Olsen (32′ st) 5,5 – Entra quando la difesa del Torino è ormai stanca e non salta l’uomo neanche una volta.

Mihajlovic 6 – La sostituzione di Barrow magari temprerà il morale del ragazzo, ma toglie imprevedibilità ad una squadra che rimanendo anche orfana di Palacio fatica a rendersi pericolosa. Per circa un’ora, comunque, un buon Bologna.

Arbitro Di Martino e assistenti 5,5 – Manca qualche giallo: a Berenguer per una brutta entrata su Svanberg, a Verdi per una situazione analoga su Santander, e anche lo stesso Svanberg poteva essere sanzionato per una simulazione in area di rigore.

Fabio Cassanelli

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images