Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bologna-Fiorentina 1-1: il Tosco l'ha vista così...

Bologna-Fiorentina 1-1: il Tosco l’ha vista così…

Il calcio è una bestia strana: alla fine sono stati i viola a recriminare per un pareggio che invece, a mio avviso, è arrivato loro come manna dal cielo, visto anche il periodo festivo e biblico.

Le statistiche sono impietose al riguardo, ma anche ad occhio nudo si è vista una squadra con un’idea di gioco contro un’accozzaglia messa in piedi con l’unico intento di distruggere per ripartire.

Lungi da me voler parlare male di mister Iachini, che reputo persona seria e professionista capace, ma la fotografia della partita di ieri ha messo in risalto soltanto questo: un’idea di gioco contro un’ipotesi di contro-gioco.

Bologna-Fiorentina: heatmap (Lega Serie A)

Il Bologna, appunto, ha macinato gioco per novanta minuti, anche se con un po’ di lentezza nel muovere la palla. Va però detto, a parziale scusante, che non è facile trovare spazi, traiettorie e imbucate con due linee da cinque schierate a protezione del fortino e con la preoccupazione di perdere il possesso, dando la possibilità del contropiede a Chiesa o Vlahovic.

I rossoblù hanno tentato di sfondare ripetutamente con Sansone e Orsolini sulle fasce e con Soriano e Palacio per vie centrali, utilizzando svariate soluzioni e guadagnando un’enormità di corner e punizioni: lamentarsi se da una di questi piazzati subisci gol è poco onorevole.

Quindi delle due l’una: o si accetta di giocarsela e lasciare spazio e campo all’avversario, oppure ci si chiude ricorrendo al fallo sistematico, lasciando così palle inattive che possono poi rivelarsi fatali.

Il match ha visto, ad esempio, Tomiyasu trascorrere più tempo nella metà campo avversaria che non in difesa, giocando 91 palloni contro i 39 di Lirola, uomo con più palloni toccati dalla Fiorentina.

Considerate che tutti i calciatori del Bologna che hanno giocato l’intera partita hanno toccato più palloni di Lirola, dai 48 di Medel fino ai 91 del giapponese.

Insomma, non gliel’abbiamo fatta vedere!

Di rilevante a livello tattico c’è solo da raccontare di una squadra che le ha tentate tutte contro una che invece ha cercato di distruggere. E se qualcuno alla fine recrimina, quel qualcuno può anche guardare un film piuttosto di una partita di calcio, così il finale se lo scrive come più gli piace.

Vi lascio un po’ di statistiche ufficiali (qui il report completo), da mostrare a chi magari ha storto il naso sulla prestazione del Bologna o a qualche tifoso della Fiorentina che recrimina…

Possesso palla: 62% vs 38%
Accuratezza passaggi: 83% vs 59% (59% è una percentuale da Serie B)
Passaggi riusciti: 426 vs 138 (roba da Guinnes dei primati)
Tiri totali: 12 vs 7
Tiri in porta: 7 vs 4
Cross: 14 vs 6
Corner: 14 vs 2 (!!!)
Parate: 3 vs 6
Falli commessi: 13 vs 24
Azioni sviluppate: 52 vs 33
Baricentro medio: 57 m v 43 m

Bologna-Fiorentina: baricentro 1° tempo (Lega Serie A)

Bologna-Fiorentina: baricentro 2° tempo (Lega Serie A)

Il pareggio è stato un colpo di culo? Sì, per loro!

Tosco

© Riproduzione Riservata