Bologna al Gewiss Stadium senza Bani, Dijks e Schouten, rientra fra i convocati Cangiano

La fase difensiva del Bologna

Nel fermo immagine relativo al minuto 16 di Bologna-Atalanta possiamo notare come la linea difensiva a quattro dei rossoblù sia composta, da sinistra a destra, da Denswil, Sansone, Bani e Tomiyasu.

Danilo è uscito su Malinovskyi, Denswil controlla l’avversario che si allarga in fascia, mentre Sansone si sostituisce a Danilo nell’andare ad assorbire l’esterno che si accentra in posizione di attaccante.

Un caso? No.

Infatti nel secondo fermo immagine, relativo al minuto 35, la situazione si ripete: sempre Danilo in uscita su Malinovskyi, stavolta non c’è interscambio fra i giocatori dell’Atalanta e quindi Sansone fa il quarto a sinistra, così Denswil può passare in posizione centrale.

Da notare anche la rotazione difensiva sul lato palla, dove Denswil, Danilo, Dzemaili e Sansone si interscambiano le posizioni, mentre dal lato opposto la squadra mantiene il suo assetto: Palacio, Orsolini, Medel, Poli, Tomiyasu e Bani sono nelle loro posizioni abituali.

Concetti come rotazione difensiva, scivolamento sul lato forte e pressione sulla portatore di palla sono diventati indispensabili: chi dice che il calcio non è cambiato a mio avviso non lo guarda, lo ricorda.

La nostalgia è canaglia (cit.)

Tosco

© Riproduzione Riservata

Foto: Damiano Fiorentini