Il Bologna e una pessima abitudine da eliminare: le imbarcate non fanno bene all'ambiente e all'immagine del club

Il Bologna e una pessima abitudine da eliminare: le imbarcate non fanno bene all’ambiente e all’immagine del club

Il nono posto ottenuto dal Bologna di Stefano Pioli nella Serie A 2011-2012 è ancora oggi un punto di riferimento, un traguardo da superare in termini di piazzamento e punti conquistati (51) per tutte le rose e gli allenatori che da allora si sono succeduti. Se questo rimane un obiettivo tuttora non centrato, dal 2013 i rossoblù difficilmente mancano ad un appuntamento fisso, ovvero quello con l’annuale goleada subita.
Nella stagione 2012-2013 il BFC dello stesso Pioli venne preso a pallonate dalla Lazio e da Klose, che contribuì con cinque reti al 6-0 finale. Sempre con Pioli e sempre all’Olimpico, quattro mesi più tardi, i felsinei affondarono sotto i colpi della Roma e del miglior Gervinho, venendo trafitti cinque volte e non entrando mai in partita. Appena una settimana dopo, invece, show di Iturbe e festa del Verona al Dall’Ara: 1-4 senza appello.
L’anno di ‘purgatorio’ in Serie B risparmiò alla piazza il solito campionato contraddistinto da almeno un’imbarcata, ma al ritorno in A ecco l’immancabile capitombolo: 6-0 del Napoli al San Paolo con Roberto Donadoni al timone e Mertens che a fine partita si portò a casa il pallone.
Nel torneo 2016-2017, i rossoblù pagarono l’obolo di turno al ‘carnefice’ già alla seconda giornata, perdendo 5-1 contro il Torino di Sinisa Mihajlovic e concedendo un’altra tripletta, stavolta a Belotti. Al ritorno, poi, quello stesso gruppo si rese protagonista della sconfitta interna più pesante nella storia del club, un vergognoso 1-7 per mano del Napoli di Sarri.
Nell’arco di dieci mesi Donadoni registrò quindi tre clamorose mazzate, un record negativo che ‘grazie’ al k.o. per 5-0 rimediato domenica sera con l’Atalanta (al termine di una gara certamente complicata dalle decisioni arbitrali, contro un avversario in palla e che il Bologna ha affrontato senza poter contare su Dijks, Dominguez, Sansone e Tomiyasu, oltre ai lungodegenti Hickey, Medel e Santander) Mihajlovic è però riuscito addirittura a peggiorare. Il serbo, infatti, ha raccolto quattro batoste nell’arco di nove mesi, in un filotto iniziato alla fine della scorsa stagione col 5-1 incassato a San Siro per mano del Milan e il 4-0 di Firenze, e proseguito nel girone d’andata di questo campionato con Bologna-Roma 1-5.
Sul taccuino di Sinisa, alla voce ‘partite da dimenticare’, anche il famigerato 4-1 patito sempre a Bergamo nell’aprile 2019 e il poker servito in faccia alle seconde linee rossoblù dall’Udinese nel quarto turno della Coppa Italia 2019-2020, mentre il suo predecessore Filippo Inzaghi era stato travolto 4-1 dalla Sampdoria a Marassi e, manco a dirlo, 4-0 dal Frosinone in casa.
Non si capisce per quale ragione, da quasi un decennio, il BFC non riesca ad evitare di incorrere in figuracce che certamente non fanno bene all’umore dell’ambiente e all’immagine del club. Peraltro, 11 delle 14 partite qui citate sono state giocate sotto la gestione di Joey Saputo. Per quello che ha fatto e continua a fare per il Bologna, l’attuale presidente meriterebbe ben altre soddisfazioni, o quantomeno dovrebbe pretendere con forza che certe cadute rovinose (prerogativa di squadre materasso e non certo di una delle società più titolate del calcio italiano, di proprietà di una delle famiglie più ricche al mondo) non si verifichino più. Anche i tifosi, soprattutto i tifosi, ne sarebbero felici.

Sconfitte del Bologna con almeno 4 gol al passivo dalla stagione 2012-2013 ad oggi:

  • 05/05/2013 – Lazio-Bologna 6-0 (all. Pioli);
  • 29/09/2013 – Roma-Bologna 5-0 (all. Pioli);
  • 06/10/2013 – Bologna-Hellas Verona 1-4 (all. Pioli);
  • 19/04/2016 – Napoli-Bologna 6-0 (all. Donadoni);
  • 28/08/2016 – Torino-Bologna 5-1 (all. Donadoni);
  • 04/02/2017 – Bologna-Napoli 1-7 (all. Donadoni);
  • 01/12/2018 – Sampdoria-Bologna 4-1 (all. Inzaghi);
  • 27/01/2019 – Bologna-Frosinone 0-4 (all. Inzaghi);
  • 04/04/2019 – Atalanta-Bologna 4-1 (all. Mihajlovic);
  • 04/12/2019 – Udinese-Bologna 4-0, Coppa Italia (all. Mihajlovic);
  • 18/07/2020 – Milan-Bologna 5-1 (all. Mihajlovic);
  • 29/07/2020 – Fiorentina-Bologna 4-0 (all. Mihajlovic);
  • 13/12/2020 – Bologna-Roma 1-5 (all. Mihajlovic);
  • 25/04/2021 – Atalanta-Bologna 5-0 (all. Mihajlovic).

Fabio Cassanelli

Riproduzione Riservata

Foto: Imago  Images