Mihajlovic eguaglia se stesso e insegue Donadoni 2017: se batte l'Inter sono le migliori 10 giornate iniziali dell'era Saputo

Mihajlovic eguaglia se stesso e insegue Donadoni 2017: se batte l’Inter sono le migliori 10 giornate iniziali dell’era Saputo

Nessun pareggio, proprio come piace a lui. In queste prime 9 giornate della Serie A 2020/21, Mihajlovic ha portato il suo Bologna a raccogliere 4 vittorie e 5 sconfitte, superando se stesso. L’anno in cui subentrò a Pippo Inzaghi, infatti, aveva infilato una striscia di 8 partite senza il segno X. In totale, il BFC di Sinisa in campionato ha pareggiato solo 14 volte su 64 partite giocate.
Nella seconda metà della stagione 2018/19, quando la fame di punti era tanta, i rossoblù hanno imparato a non accontentarsi di un punticino. L’annata seguente l’eccessiva sfrontatezza e l’incapacità di fare economia, mischiate all’inesperienza, sono costate alla squadra punti preziosi su una strada verso l’Europa che comunque distava 5 lunghezze, prima che il COVID-19 stravolgesse ben più che il solo mondo calcistico.
O tutto o niente. La filosofia di Mihajlovic non cambia e, nonostante il progressivo equilibrio trovato nella disposizione dei suoi ragazzi, i risultati non si addolciscono, anzi, non sono mai stati così estremi: i felsinei prendono l’intero bottino o lo lasciano interamente sul campo, non ci sono vie di mezzo.
Come detto, gli attuali 12 punti sono frutto di 4 vittorie, e il Bologna di Joey Saputo aveva esultato 4 volte nelle prime 9 partite di campionato solo nel 2017/18, l’anno dei 24 punti nel girone d’andata racimolati con Roberto Donadoni in panchina. Quel gruppo fece registrare il miglior inizio di stagione dal ritorno in Serie A, ottenendone 14 nei primi 9 turni. Stavolta la truppa di Sinisa ha la possibilità, seppur su un campo complicato come San Siro, di centrare un primo e parziale record di punti, nella stagione che ha avuto fin dall’inizio l’obiettivo di superare i 51 di Stefano Pioli nel 2012.
Da quando Mihajlovic è tornato a Casteldebole, Inter-Bologna si è sempre conclusa con una vittoria degli ospiti. Se la tradizione continuasse, la squadra avrebbe applicato alla perfezione la filosofia del suo mister, che vede nel raggiungimento di piccoli obiettivi durante il lungo percorso la via migliore per arrivare fino in fondo con successo. Prima 15 punti, poi magari 25, infine 52: questo Bologna può riuscirci.

Punti raccolti dal Bologna nell’era Saputo dopo 9 giornate:
stagione 2015/16 (Delio Rossi) 6;
stagione 2016/17 (Roberto Donadoni) 12;
stagione 2017/18 (Roberto Donadoni) 14;
stagione 2018/19 (Filippo Inzaghi) 8;
stagione 2019/20 (Sinisa Mihajlovic) 12;
stagione 2020/21 (Sinisa Mihajlovic) 12.

Fabio Cassanelli

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images