Rassegna stampa 02/02/2021

Rassegna stampa 02/02/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

MERCATO FLOP

Rugani? No. E Niang? Neanche. Sabatini: «Non capisco i tifosi». Non arriva l’attaccante che serve, la rosa resta così. Il direttore: «Se le cose andranno male, mi dimetterò». L’unico acquisto è Valentin Antov, difensore del CSKA Sofia. Classe 2000, si dice sia un buon prospetto. Gli 80 anni di Ulivieri: «Non sarò mai un saggio. Il calcio di oggi mi piace. La sinistra? Non c’è più. Il Bologna più bello: Forse il primo anno di A. Avevo un limite: mi piacevano tutti i miei giocatori, a fine anno non avrei dato via e preso nessuno».

GAZZETTA DELLO SPORT

BOLOGNA IN… DIFESA

È arrivato Antov, l’attaccante invece no. Bulgaro, 20 anni, centrale. Prestito per 500 mila euro più 3 milioni come obbligo. Sabatini: «Arnautovic a luglio? Faremo salire il livello». Il d.t. su Niang: «È stato un po’ instabile». Juwara resta. Niente punta: «Non è colpa di Saputo. Se le cose andranno male rimetterò il mio mandato. Ma non sarà così». Classifica modesta: «Abbiamo venti punti e non sono molti: ma non abbiamo paura, ci fidiamo di tutti noi».

REPUBBLICA

LE ILLUSIONI RUGANI E NIANG. ALLA FINE SALTANO ENTRAMBI

Chiuso il mercato senza acquistare l’attaccante: firma solo Antov, ventenne difensore bulgaro. L’ex juventino al Cagliari. L’ex rossonero non convince Sinisa. Molti tifosi furiosi sui social, Sabatini replica: «Non capisco l’insoddisfazione». «La tuta del Bologna quando me ne andrò». Intervista a Renzo Ulivieri: «Mettemmo la maglia rossoblù a tutti, perché a Casteldebole allora ci si parlava sotto al pergolato. Oggi le chiamano conferenze stampa. Ero contrario al VAR, ora mi sono corretto. Però continuò a diventare pazzo quando dicono: il contatto c’è, dunque è rigore. Ma dai…».

RESTO DEL CARLINO

IN ATTACCO IL BOLOGNA STA A GUARDARE. MA IN DIFESA SI CONSOLA CON ANTOV

Scartato il colombiano Martinez, sfuma Niang che ha detto no solo alla fine. Niente Rugani: costava troppo. Il difensore bulgaro ha 20 anni ed era capitano del CSKA Sofia: lo stavano inseguendo Arsenal, Manchester United e Roma. Tutti si sono rinforzati, ora sarà più difficile. Ridursi a trattare una punta all’ultimo giorno disponibile ha esposto i dirigenti rossoblù a rimanere senza nulla in mano.

Foto: Getty Images