Rassegna stampa 02/06/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

BOLOGNA-JUVENTUS LUNEDÌ 22. TRE GARE IN NOTTURNA ALLE 21:45

Al Dall’Ara ‘debutto’ contro Cristiano, poi tante sfide di lusso con Inter, Napoli, Milan e Atalanta. La Serie A giocherà 124 partite in 43 giorni. Il Bologna ne avrà 6 al Dall’Ara e 6 fuori. Si tratta sugli stipendi, intesa da trovare con i giocatori. Il club paga una mensilità nel periodo COVID-19.

GAZZETTA DELLO SPORT

L’OFFICINA DI SINISA

Bologna e otto ‘ricambi’, Mihajlovic accende il turbo. Da Dijks a Skov Olsen, da Medel a Sansone, e poi Dominguez, Mbaye, Santander e Svanberg: il tecnico serbo può rilanciare la sua panchina per la volata finale. Oggi seduta mattutina e sesto giro di tamponi.

REPUBBLICA

L’ATTESA È FINITA: BOLOGNA-JUVE IL 22 GIUGNO ALLE 21:45

Tour de force di 12 gare in 42 giorni: incognita meteo e infortuni. Tre volte a tarda sera, cinque alle 19:30. Di pomeriggio solo con l’Inter. La storia: da Fregene al cappotto di Ulivieri, benedetto il caldo. Quei trecento nel Dall’Ara deserto e sanificato. Così il virus cambia la logistica: squadre in auto, niente pullman, ingressi separati.

RESTO DEL CARLINO

LUNEDÌ 22 GIUGNO IL GRAN GALÀ: BOLOGNA-JUVE

Alle ore 21:45 la sfida casalinga con CR7. Anche contro Sassuolo e Milan si va in campo a tarda ora. Una partita vera dopo 114 giorni. Con il Napoli alle 17:15. Le altre in programma alle 19:30. Da definire le ultime tre gare. Le linee guida della FIGC: Dall’Ara a porte chiuse e blindato, c’è spazio solo per 300 persone. Ambienti sanificati, ingressi separati. Niente più bambini in campo, i raccattapalle saranno 6 e maggiorenni.

Foto: Damiano Fiorentini