Rassegna stampa 02/11/2020

Rassegna stampa 02/11/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

SOLO GOL BELLISSIMI E DECISIVI, RIECCO MUSA

Ora i rossoblù possono tornare a divertirsi. Barrow è stato fondamentale nello scorso campionato e può ripetersi anche in questo. E con Palacio è nata un’intesa perfetta. Giocare sempre senza paura, quelle rimonte vincenti che portano la firma di Sinisa. L’importanza (anche emotiva) di ribaltare i risultati. Bologna, strategia anti-Covid vincente. Nanni: «Costa meno di un lockdown». Il medico: «Pronti a esportare il nostro metodo fuori dal calcio, ma nessuno ci chiede nulla. Svolgiamo controlli anche ulteriori rispetto a quelli del protocollo, ad esempio con i tamponi rapidi sui familiari dei giocatori».

GAZZETTA DELLO SPORT

IL BOLOGNA È DIVENTATO CONCRETO

La svolta nasce da super Barrow. I rossoblù di Mihajlovic continuano a incassare gol a ogni partita. Ma col Cagliari c’è stata più precisione rispetto alle occasioni create. Sono già 7 i giocatori finiti nel tabellino dei marcatori: oltre alla doppietta di Musa, Soriano (4 volte), Palacio, Orsolini, Svanberg, De Silvestri e Skov Olsen. Chi si rivede: Medel in settimana torna in gruppo. E domani si saprà l’entità dei problemi muscolari di Mbaye e Sansone.

REPUBBLICA

FATTORE BARROW

Quando Musa segna, il Bologna marcia ad un ritmo Champions: 2,2 punti in media a gara, più della Juventus campione d’Italia nell’ultimo campionato. L’intesa con Palacio, la fiducia di Bigon: così è nata una stella. Una statistica dà conforto: il Bologna è quarto in Serie A per numero di tiri in porta. Meglio solo Atalanta, Sassuolo e Inter.

RESTO DEL CARLINO

RE MIDA BARROW

Musa è il miglior marcatore under 24 della serie A nel 2020. Da quanto è arrivato a gennaio, i suoi gol hanno fruttato a Mihajlovic 14 punti. La mano rotta lo ha condizionato, e dovrà giocare ancora con la fasciatura. Attesi i verdetti su Mbaye e Sansone: i due infortunati saranno valutati dai medici domani durante i test anti-COVID, ai quali sarà sottoposto anche l’a.d. Fenucci. Momento d’oro per Soriano: merita la maglia azzurra. Dopo sei giornate ha già realizzato 4 gol e fornito 3 assist. Nessuno dei centrocampisti di Mancini ha iniziato così bene.

Foto: Imago Images