Rassegna stampa 03/10/2020

Rassegna stampa 03/10/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

BIGON CHIUDE AGLI ACQUISTI: «MA TOMI NON SI MUOVE»

Dopo la cessione di Bani, il bilancio del direttore: «Non è che mi diverto a fare mercato non sfavillanti. Mattia non era un titolare. È stata un’occasione di mercato per lui e per noi, non una cessione strategica. L’offerta del Milan per Tomiyasu non collimava con la nostra valutazione. Poi, prima di darlo via, avremmo dovuto pensare a sostituirlo». Hickey si presenta: «Qui come una famiglia. Amo giocare all’attacco. L’idolo? Robertson».

GAZZETTA DELLO SPORT

BOLOGNA, NIENTE RIVOLUZIONI: «TOMI RESTA, CIAO SUPRYAGA»

Il punto del d.s. Bigon: «Il giapponese vale più di quanto ci ha proposto il Milan. L’attaccante? Ora in prestito è difficile. Sostituire Bani al centro della difesa? Medel in quel ruolo ha vinto due Coppe America… Aumentare il livello tecnico della squadra con un acquisto last minute non è facile». Ricetta Hickey: «Per me è come stare in famiglia». Lo scozzese, che ha fatto bene col Parma, sarà confermato: «Sono felice e convinto che questo sia il posto giusto per crescere».

REPUBBLICA

BOLOGNA, NON ARRIVA NESSUNO

Né il centrale né la punta: «Numericamente completi». Bigon e un mercato dimesso: «Medel starà in difesa, Bani sarebbe stato il quinto. Tomiyasu resta: l’offerta del Milan non collimava. Il bicchiere è mezzo pieno». Grosse perdite a bilancio: «Per fare acquisti bisognava vendere». Il ruolo di Saputo e le domande sul Dall’Ara. Dijks si ferma, a Benevento ancora Hickey.

RESTO DEL CARLINO

LA SCOMMESSA DI BIGON: «SIAMO A POSTI COSÌ»

Il d.s. non ha dubbi: «Il bicchiere è mezzo pieno: numericamente la squadra è completa. Tutte le scelte concordate con Mihajlovic. Supryaga al momento è una pista chiusa, non era una necessità per noi. Tomiyasu sarebbe potuto partire solo a fronte di una congrua offerta del Milan, ma non è arrivata». Orsolini, in Nazionale per ritrovare fiducia. L’esterno chiamato ancora dal c.t. Mancini. Juwara, convocato dal Gambia, nel mirino del Boavista: i portoghesi trattano l’acquisto sulla base di 7,5 milioni. Hickey va all’attacco: «Non conosco la paura». Lo scozzese svela il suo esordio con il Parma: «Il mister è stato diretto, mi ha detto che sarei partito titolare e che aveva fiducia in me. Ho scelto questa società perché la ritengo la miglior soluzione in cui crescere e fare esperienza».

Foto: bolognafc.it