Rassegna stampa 04/01/2022

Rassegna stampa 04/01/2022

Tempo di Lettura: 2 minuti

CORRIERE DI BOLOGNA

TUTTO DA RIFARE

Undici assenti, Sinisa deve inventarsi un assetto contro l’Inter. Il club rimborsa 1.271 biglietti. Bologna nei guai tra COVID, viaggi e Coppa d’Africa. Curva Bulgarelli, alcuni tifosi devono migrare nei Distinti. Mercato: il nome nuovo per il ruolo di terzino destro è Ramsay, scozzese classe 2003 dell’Aberdeen valutato 4-5 milioni.

GAZZETTA DELLO SPORT

LA DIFESA È IL PUNTO DI FORZA

Ma adesso il tuttofare Medel può tornare a centrocampo. Bologna con tante assenza contro l’Inter. Il cileno, che non ha saltato una partita, è disposto a cambiare ruolo per affrontare l’emergenza. Intanto il club sta provando ad acquistare dall’Aberdeen il 18enne difensore scozzese Ramsay: un tentativo sarà fatto a breve.

REPUBBLICA

GIOVEDÌ ARRIVA LA CAPOLISTA

Ma contro l’Inter la formazione la fa il COVID. Quattro positivi, tra cui Dominguez. Assenti anche Barrow e Schouten. Capienza: troppi biglietti venduti, 1.271 saranno annullati e rimborsati. Filo di Scozia rossoblù, dopo Hickey nel mirino c’è Ramsay. Tra i pali: Skorupski convince e rinnova fino al 2025.

RESTO DEL CARLINO

COVID E INTER, SINISA DEVE FARE I SALTI MORTALI

Restano positivi i quattro rossoblù. Orsolini ‘isolato’ dopo un contatto con un contagiato: per giovedì Mihajlovic è in grande emergenza. Uno ancora da vaccinare: dopo Sansone, un altro giocatore dei tre fuori copertura si sarebbe convinto ad effettuare la prima dose. Medel a centrocampo per il derby tutto cileno. Gary torna al vecchio ruolo: ritrova i connazionali Sanchez e Vidal e i nerazzurri con cui segnò il suo unico gol in A. Annullati 1.200 biglietti per la sfida all’Inter. Capienza ridotta, il club rimborserà i tifosi ‘tagliati’. «Rossoblù su Ramsay». Dalla Scozia: l’esterno destro seguito da tanti top club, operazione ‘alla Hickey’. Intuizioni o bidoni, attenzione a fidarsi di gennaio. Saputo l’ha imparato a sue spese: il mercato di riparazione può regalare colpi come Barrow, ma anche grandi flop come Zuniga. Il paradosso Petkovic: fece una gara buona, poi esplose con la Dinamo Zagabria e in Nazionale.

Foto: Getty Images