Rassegna stampa 05/05/2021

Rassegna stampa 05/05/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

«PALACIO-VIGNATO, ROBA DA FILM. È LA POTENZA DELLA FIABA SPORTIVA»

Matteo Vicino ha scritto su Facebook: «C’è dentro una sceneggiatura. Perché? È come la vita». Bolognese classe 1972, è il regista di tre film di successo: «Il giovane del 2000 che regala tre assist al giocatore a fine carriera che non segna più: Vignato e Palacio parlano una lingua dimenticata, fatta di calcio vero. Il Bologna? Spero voglia diventare grande».

GAZZETTA DELLO SPORT

VIGNATO E QUEL NO AL BARÇA: «IO LA ‘PULCE’ DEL BOLOGNA? MAGARI, MA STUDIO NEYMAR»

Due anni fa i blaugrana lo cercarono, ma lui scelse Saputo. Nei tre assist di domenica ha mostrato tutte le sue qualità: «Mihajlovic? Non dice di schierare i giovani: lui li fa giocare. Domenica mi ha detto di provare la giocata, puntare l’uomo, avere l’idea pronta. Palacio? In campo insegna e ti consiglia, fuori è una bellissima persona. È vero, il Barcellona era interessato a me, ma alla fine ho preferito il Bologna. Perché? Era il giusto e graduale step da fare. Mio fratello Samuele, classe 2004, ha appena debuttato in B col Chievo: firmerei se potessimo anche solo avvicinarci alla carriera fatta dai fratelli Inzaghi».

REPUBBLICA

LA FAVOLA DEI VIGNATO

Emanuel ancora titolare, il fratello debutta in Serie B. Il trequartista del Bologna si candida con ottime chance per una maglia sabato contro l’Udinese. Samuele, classe 2004, in campo col Chievo ieri nel finale contro la Cremonese. Prontera e Aureliano, il dentista e l’avvocato che hanno deciso scudetto e retrocessioni. Nel weekend i due arbitri bolognesi hanno diretto Inter-Crotone e Torino-Parma.

RESTO DEL CARLINO

SORIANO, GLI EUROPEI DIVENTANO UN MIRAGGIO

Non è stato inserito dal c.t. Mancini nella lista degli azzurri che saranno vaccinati in questi giorni. Le speranze di un ripescaggio sono ormai minime. Ha già segnato 9 gol: non è bastato essere il centrocampista italiano più prolifico del nostro campionato. Il passato: Diamanti (2012) e Giaccherini (2016) gli ultimi euro-rossoblù. Skorupski, festa di compleanno per dimenticare la tripletta viola. Il club sta discutendo col portiere, oggi 30enne, per un rinnovo fino al 2025. Ma il polacco pensa anche ad un posto in Nazionale.

Foto: Imago Images