Rassegna stampa 07/01/2020

Rassegna stampa 07/01/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

AI PIEDI DI ORSOLINI

Super gol al 94′ dell’esterno e il Bologna strappa in extremis un pari alla Viola. Fiorentina avanti nel primo tempo con Benassi. Poi il muro di Iachini regge fino al recupero. La scommessa di Sinisa: «Aveva predetto la rete. Tanto vince sempre lui». De Leo: «Sbagliato tanto, ma meritavamo di recuperarla». Il goleador: «Merito dei consigli di Miha. Abbiamo dominato».

GAZZETTA DELLO SPORT

MI MANDA SINISA

Dipinto di Orsolini, il Bologna macchia il debutto di Iachini. Fiorentina avanti con Benassi, poi magia dell’ala con punizione dettata da Miha. Che numero! «A lezione di punizioni dal prof. Mihajlovic. Così è nato il mio gol». ‘Orso’ ha svelato il segreto della sua prodezza: «Il giorno prima Sinisa mi ha allenato a lungo». Commisso sotto la Curva: «Credevo di vincere». Dominguez: transfer in arrivo, pronto per Torino.

REPUBBLICA

ORSOLINI ALLA MESSI, IL PARI È UNA FESTA

Punizione gioiello al 94′ dell’ala rossoblù, che replica alla prodezza di Benassi: Bologna-Fiorentina 1-1. Tripudio al Dall’Ara, è un punto che ne vale quasi tre. De Leo: «Profezia di Sinisa, voleva scommettere. Ma le sue scommesse sono troppo impegnative…». Il gol dell’attaccante molto simile a quello di Dybala in Champions. E prima anche il centrocampista viola aveva dato spettacolo. ‘Orso’ rivela: «È stato il mister a consigliarmi di tirare così». Decisivo anche un miracolo di Skorupski su Chiesa.

RESTO DEL CARLINO

LA ZAMPATA DELL’ORSO

Gol su punizione al 94′, il Bologna riacciuffa la Fiorentina: 1-1. La Viola arroccata in difesa sorprende i rossoblù con un tiro da fuori di Benassi. Poi allo scadere ci pensa Orsolini a proiettare in avanti la band di Mihajlovic. L’ascolano felice a metà: «L’abbiamo ripresa per i capelli, ma era una di quelle gare da vincere». Ha colpa anche Iachini sulla rete del pareggio: «Ho detto a Chiesa di lasciare la barriera, ma al suo posto doveva esserci qualcun altro». La profezia di Sinisa: «Segna, scommettete?». De Leo: «Stavamo dominando, bravi a non mollare. Dobbiamo ancora migliorare nella gestione delle partite sporche». Commisso: «I Saputo fanno onore all’Italia, ma stavolta pensavo di vincere. Mio fratello aveva una pizzeria e comprava la mozzarella dalla famiglia di Joey». Pulgar fischiato, e nella Bulgarelli spunta uno striscione. Mercato: giorni decisivi per Barrow e Ibañez.

Foto: Getty Images