Rassegna stampa 07/09/2022

Rassegna stampa 07/09/2022

Tempo di Lettura: 2 minuti

Le notizie relative al Bologna presenti sui quotidiani in edicola oggi.

CORRIERE DI BOLOGNA

SINISA, STORIA FINITA

Dopo tre anni arriva l’esonero del club. Saputo: «La decisione più difficile». Fenucci: Il suo comportamento nella storia. La svolta: la dirigenza incontra a Roma l’allenatore e lo solleva dall’incarico. I tifosi si dividono. La figlia delusa e quei post polemici. Salvini: «Per lui solo stima, un amico vero». Dalla luce alla malattia, l’abbraccio irripetibile tra Mihajlovic e la città. I pellegrinaggi, la cittadinanza, le vittorie e le cadute. Non solo calcio: un romanzo incentrato sul pallone ma che in realtà è vibrato attorno al cuore. Ranieri più di Motta. L’ex dello Spezia scelta per il futuro. Sir Claudio una certezza sul breve.

GAZZETTA DELLO SPORT

BOLOGNA-MIHAJLOVIC, È FINITA

Sinisa esonerato, Motta e Ranieri le prime scelte per sostituirlo. Fenucci, Sartori e Di Vaio ieri a Roma a casa del tecnico, che dice no alle dimissioni: De Zerbi si sfila per l’amicizia con Sinisa. Tre anni di lotta. Miha, speranze e lacrime in una città speciale che non l’ha mai lasciato. L’amore di tutti: quando ritornò in panchina al Bentegodi, l’Italia intera si schierò al suo fianco. La ricaduta: a fine marzo di quest’anno Sinisa è stato costretto a sottoporsi ad un nuovo ciclo di cure. Enrico Brizzi: «Tempistica sconcertante. I tifosi gli sono riconoscenti». Il tweet di Patrick Zaki: «Ti auguro il meglio, grazie di tutto».

REPUBBLICA

«DIMISSIONI O ESONERO»

Sinisa non cede a Saputo, la sua avventura è finita. Il club rossoblù volta pagina dopo un summit a Roma. Il presidente: «La decisione più difficile». Lasciarsi proprio ora: l’addio imperfetto fra Mihajlovic e il Bologna. Un’avventura umana e sportiva irripetibile chiusa in tempi e modi sbagliati. Ranieri-Thiago Motta, ballottaggio per la successione. Vigiani e Magnani in panchina domenica contro la Fiorentina.

RESTO DEL CARLINO

«DATEMI ALTRO TEMPO». MA IL CLUB HA DETTO NO

Così è terminata la storia rossoblù di Sinisa. L’ultimo incontro tra dirigenti e mister a Roma, a casa del tecnico. Inutile la richiesta di cinque partite in più per rilanciarsi. Saputo: «La decisione più difficile da quando sono presidente». Fenucci: «Verso Mihajlovic un’amicizia e un affetto unici». L’ultima difesa: Sinisa ha sostenuto di avere ancora la squadra in pugno, nonostante il mercato chiuso tardi. I rapporti con Montreal: l’allenatore non ha apprezzato l’assenza del presidente ieri e nell’ultimo periodo. Alle 15:30 ha spedito un messaggio al suo staff: «Ragazzi, siamo stati esonerati». Il no di De Zerbi, il sì di Thiago, i dubbi di Ranieri. La scelta del sostituto è più dura del previsto. In caso di ulteriori no, le altre piste portano a Semplici e Paulo Sousa. Intanto oggi alla ripresa l’allenamento sarà diretto da Vigiani, tecnico della Primavera. La città si divide, ma per il mister solo affetto. Ulivieri: «Ho pianto». Sfogo social della figlia Viktorija. Mihajlovic e Bologna, tre anni al massimo. La grande rimonta per evitare la retrocessione, la battaglia contro la malattia, la cittadinanza onoraria e tanti altri momenti unici.

Foto: Getty Images (via OneFootball)