Rassegna stampa 13/09/2022

Rassegna stampa 13/09/2022

Tempo di Lettura: 2 minuti

Le notizie relative al Bologna presenti sui quotidiani in edicola oggi.

CORRIERE DI BOLOGNA

IL PRIMO GIORNO DI THIAGO MOTTA

«Qualità nel gioco sempre». Inizia il dopo Mihajlovic, l’allenatore subito in campo. Un breve discorso alla squadra e vari colloqui individuali. Il suo staff è formato da cinque elementi ed è mediamente giovanissimo: il vice è Alexandre Hugeux, 38 anni. Oggi alle 15 la presentazione alla stampa. Cosa va e cosa non va: Arnautovic è la certezza ma bisogna registrare la difesa, che fin qui ha preso sempre gol.

GAZZETTA DELLO SPORT

FORMULA THIAGO

Ritmo e intensità per un Bologna sprint: Motta va veloce. Il discorso alla squadra, il colloquio con Arnautovic (oggi esami per lui, Dominguez e Sansone), l’idea di calcio martellante per avere una squadra viva, elettrica. Le sue parole al gruppo, presentando il proprio staff: «Date il massimo, io per voi ci sarò sempre». Oltre ai collaboratori di Mihajlovic, esce di scena Bucci.

REPUBBLICA

COSÌ MOTTA PUÒ CAMBIARE IL BOLOGNA

Dalla difesa ai nuovi acquisti. Ieri il suo primo allenamento: se dovesse confermare il modulo visto a La Spezia, Medel potrebbe anche stare più avanti. Arnautovic a Casteldebole per parlare col nuovo tecnico (suo ex compagno all’Inter) e seguire la seduta da bordocampo: oggi il verdetto verso l’Empoli, c’è ottimismo. Primavera: dopo l’exploit nel derby, Vigiani k.o. 3-0 a Frosinone.

IL RESTO DEL CARLINO

THIAGO MOTTA DÀ SUBITO LA CARICA AL BOLOGNA

Il primo giorno a Casteldebole del nuovo tecnico. I complimenti per il derby vinto e i discorsi motivazionali: «La qualità del gioco prima di tutto». Oggi alle 15 la presentazione, in mattinata un allenamento a porte chiuse. Uno staff di 6 fedelissimi, c’è anche un classe 1995. Nella squadra dei collaboratori spicca Iago Lozano, argentino, preparatore dei portieri. Dai viola alla batosta con la Primavera: Vigiani perde 3-0. Arna leader, un gol per scacciare tutti i dubbi. L’addio di Sinisa, a cui è molto legato, faceva temere molti malumori: ma in campo Marko ha dato tutto per il Bologna e gioito coi tifosi. Contro la Fiorentina è uscito per un guaio muscolare che sarà rivalutato, sabato contro l’Empoli non dovrebbe mancare. Attesa anche per Sansone e Dominguez. Da «non lo conosco» al derby top: che debutto per Posch. Il suo arrivo è stato segnato dalla frase di Mihajlovic in polemica coi dirigenti. Ma all’esordio il difensore austriaco ha impressionato. Stefan può giocare in una retroguardia a 3 come a 4: ora Soumaoro rischia il posto da titolare.

Foto: bolognafc.it