Sabatini:

Rassegna stampa 14/01/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

«NON CAPISCO IL CLIMA DI SFIDUCIA. SE CI SONO PROBLEMI LA COLPA È MIA»

La crisi rossoblù e i rimpalli di Sabatini: «Offendere Saputo è un’infamia. Svanberg non lo vendo. In attacco vogliamo fare una scelta libera ma in quel reparto siamo a posto, non è cruciale. Dai prossimi anni saremo più competitivi e me ne assumo la responsabilità. Col Bologna ho un conto aperto: credo ancora di poter dare gioia ai bolognesi e accadrà».

GAZZETTA DELLO SPORT

SABATINI FA SCUDO A SAPUTO: «PERIODO NO, NE USCIREMO»

Il manager del Bologna: «Non ci meritiamo la sfiducia. Una vera infamia quello striscione contro il patron. Oggi trovare una punta in Italia è una fatica improba. Ma non siamo preoccupati. Il Bologna crescerà, voglio portare gioia alla gente e questo succederà presto». Campo: Skorupski c’è, Svanberg torna dalla squalifica. Mercato: sullo scambio Calabresi-Faragò il Cagliari frena.

REPUBBLICA

SABATINI E LA CRISI ROSSOBLÙ: «IO NON CAPISCO QUESTO SCONTENTO»

«Un’infamia criticare Saputo». Sul mercato: «Davanti potremmo anche restare così. Trovare un attaccante in A all’altezza è improbo e non vogliamo essere prigionieri delle richieste altrui». Ma stavolta il dirigente del Bologna non seduce la platea. Ricerca di un talento inespresso all’estero, come il giovane Ugbo del Chelsea o Ducksch dell’Hannover.

RESTO DEL CARLINO

«TENIAMO I GIOVANI. LA PUNTA? È DIFFICILE»

Sabatini: «Svanberg rimane, il Milan non l’ha chiesto. I talenti non partono. L’attaccante arriverà solo alle nostre condizioni». In difesa di Saputo: «Joey non ha colpe in questo momento, tutte le responsabilità sono mie e di Bigon». Pellegri e Sanabria le prime scelte, aspettando che il prezzo si abbassi. Monaco e Betis Siviglia per ora sparano alto, i rossoblù restano alla finestra anche per Supryaga e Piccoli. Scamacca in corsa, mentre Fiorentina e Parma bloccano Kouame e Inglese. Skorupski col Verona: si può fare. Inizierà oggi ad allenarsi completamente col gruppo. «Dall’Ara, idea esemplare. Unisce storia e modernità». Abodi (Credito Sportivo) ieri ha parlato del progetto bolognese al Senato. Intanto l’iter va avanti, area CAAB favorita per l’impianto temporaneo. Gli ingegneri di club e Comune si sono visti nei giorni scorsi, ci sono investitori interessati all’area.

Foto: Imago Images