Rassegna stampa 15/01/2021

Rassegna stampa 15/01/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

«NEL BOLOGNA E NEL VERONA LO SPIRITO DEI DUE TECNICI»

Guidolin racconta il confronto tra Mihajlovic e Juric: «Bel duello anche tattico. Sono slavi ma i due stili di gioco sono diversissimi. Quando prepari la gara con l’Hellas devi correre e fare sacrifici, altrimenti finisci per soccombere». Bologna, Soumaoro scalpita: «Dovrò anche impostare il gioco». Presentato il nuovo difensore. Recuperato Skorupski.

GAZZETTA DELLO SPORT

SALVEZZA E BASTA?

Il Bologna, la crisi e le parole di Sinisa. Ma si può svoltare. Mancano i risultati, però il club è ottimista e Mihajlovic punta al rilancio di Orsolini e Barrow. Sabatini: «Siamo destinati a fare buone cose. Nei prossimi anni saremo ancora più competitivi». Villa: «Vanno risolti i troppi rebus nella squadra». Ecco Soumaoro: «Qui dimostrerò tutte le mie qualità». Il 28enne difensore francese domani potrebbe andare in panchina: «Già in estate ero in contatto col Bologna». Skorupski ok, Medel è ancora indisponibile.

REPUBBLICA

«IO, GUERRIERO CHE NON MOLLA». BOLOGNA E IL RAP DI SOUMAORO

Ama la musica e l’Africa, il suo idolo era Kobe Bryant, l’ultima riabilitazione l’ha fatta ai Lakers. Dai tanti infortuni al dramma del fratello, morto nel 2001 in un incidente stradale: «Se faccio il calciatore lo devo a lui e alla mia famiglia». C’era una volta Pato. Svincolato, vuole tornare in Italia e il Bologna è fra le società che gradirebbe. L’attaccante 31enne manca dal calcio europeo da quattro anni. Non ha pretese di rientrarvi in una big, né di soldi: la sua priorità è giocare e si offre anche per sei mesi.

RESTO DEL CARLINO

BOLOGNA, ECCO FARAGÒ. E PAGLIUCA TORNA AZZURRO

Ormai fatta per lo scambio tra l’esterno del Cagliari e Calabresi. Il Parma ha bloccato Inglese. In corsa rimangono Sanabria e Pellegri, ma i prezzi sono ancora alti. Il giovane attaccante figlio d’arte convocato per lo stage della Nazionale Under 19. Skorupski pronto al rientro, deciderà Mihajlovic con lo staff medico. Paz confermato al centro della difesa contro il Verona, nel derby tra allenatori balcanici. Intanto i Montreal Impact cambiano nome: il club canadese di Saputo si chiamerà CF Montréal.

Foto: Imago Images