Rassegna stampa 15/11/2020

Rassegna stampa 15/11/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

SCHOUTEN SI FERMA. MARTEDÌ SI CAPIRÀ SE CI SARÀ CON LA SAMP

Piccolo intoppo di fine settimana per il Bologna, che deve fare i conti con lo stop del centrocampista olandese: lieve affaticamento muscolare. È rimasto precauzionalmente fermo, saltando gli ultimi due allenamenti. Nello staff rossoblù c’è comunque ottimismo per un rientro in gruppo imminente. Medel ha lavorato a parte anche ieri, e da martedì si cercherà di riportarlo tra i disponibili. Anche Hickey sarà testato nei prossimi giorni. Questo pomeriggio Mihajlovic e la moglie Arianna ospiti a Domenica in.

GAZZETTA DELLO SPORT

PALACIO, IL GIOCO È CAMBIATO. BOLOGNA CON IL ‘FALSO NOVE’

L’argentino è prima punta e si muove su tutto il fronte d’attacco. Una soluzione tampone per l’assenza di un vero centravanti. Nei suoi piani di crescita, il club ha davanti due mesi per verificare se questo assetto, coi rientri degli infortunati e i progressi dei giovani, può sostenere gli obiettivi stagionali. Che non possono esaurirsi nella salvezza nuda e cruda, dopo due campionati al centro della classifica, accarezzando anche l’idea dell’Europa. Antonio Avati, produttore cinematografico e tifoso rossoblù: «Vedo Rodrigo come Altafini. Soriano, Barrow e Schouten al top».

RESTO DEL CARLINO

«IL BOLOGNA GIOCA, ORA DEVE FARE CLASSIFICA»

Marocchi, da dieci anni commentatore Sky: «A prescindere dico: viva Saputo, anche perché rifarà più bello il Dall’Ara. Schouten è fortissimo, sta sempre in partita e ha già una dimensione internazionale». Ma il suo affaticamento preoccupa Mihajlovic. Il centrocampista olandese avverte stanchezza: negli ultimi giorni i suoi carichi sono stati in parte ridotti.

Foto: Imago Images