Rassegna stampa 16/09/2021

Rassegna stampa 16/09/2021

Tempo di Lettura: 2 minuti

CORRIERE DI BOLOGNA

SVANBERG-DOMINGUEZ, LA COPPIA FA GLI STRAORDINARI

Tempi lunghi per Schouten e Kingsley: quattro gare in tredici giorni con la rosa contata. Sabato contro l’Inter potrebbero partire gli stessi undici visti con l’Hellas. Qualche dubbio in avanti: ballottaggio aperto a sinistra, dove Sansone contende una maglia da titolare allo spento Barrow. Martedì alle 18:30 si gioca di nuovo: c’è il Genoa al Dall’Ara. Nonostante l’infausto orario feriale, la prevendita procede a gonfie vele.

GAZZETTA DELLO SPORT

BOLOGNA APPLAUDE IL MEDEL RITROVATO. SEMBRA IL NUOVO VILLA

Il cileno, ex interista, pareva in uscita ma poi è rimasto. Ora, dopo tanti infortuni, è un punto fermo della difesa. E ricorda ‘il Mitico’ di una volta. Come un nuovo acquisto: grazie alla sua furbizia ‘radarizzata’ da centrale, la squadra legge meglio le situazioni, ha quella garra in più per essere un po’ meno bello ma molto più concreto. Mancini ci aveva visto lungo quando diceva: «Datemi dieci Medel e un Messi e vi vinco ogni partita».

REPUBBLICA

«REGISTA O MEZZALA, DOMINGUEZ ARRIVERÀ»

L’argentino protagonista. Esperti a confronto dopo l’ottima prova del centrocampista col Verona, in un ruolo non suo. Federico Spada (direttore Udinese Football School Colombia): «Ricorda un pochino Barella. Per me rimane una mezzala box-to-box, non il classico play alla Schouten». Adriano Polenta (ex capo scouting Bologna): «Non è un autentico organizzatore di gioco, però  il calcio sta cambiando e di registi classici ce ne sono sempre meno». Stefano Luxoro (osservatore Roma): «Ha bisogno di campo davanti per rendere al meglio, anche da esterno può fare bene».

RESTO DEL CARLINO

MARKO, L’INTER PER CHIUDERE IL CERCHIO

In nerazzurro bruciò la grande occasione tra peccati di gioventù: sabato torna a San Siro da leader del Bologna. A Milano si distinse per ritardi e poca professionalità: «Erano i primi milioni che guadagnavo, non seppi gestirmi». Orsolini-Barrow, trenta milioni di interrogativi. Le due ali rappresentano gli acquisti più onerosi dell’era Saputo, ma in questa squadra che entusiasma manca il loro apporto. Fin qui hanno inciso poco: l’italiano con un assist per De Silvestri, nulla dal gambiano. Poli: «Riccardo deve cambiare il modo di giocare. Musa è irriconoscibile, ma il COVID può pesare». Febbre rossoblù: già 3.000 biglietti per il Genoa. Parte forte la prevendita per la gara di martedì alle 18:30 al Dall’Ara.

Foto: Imago Images