Rassegna stampa 19/12/2023

Rassegna stampa 19/12/2023

Tempo di Lettura: 2 minuti
I Razzi Store sponsor ufficiale
20% di sconto su tutto fino al 28/12
www.razzistore-bologna.it

CORRIERE DI BOLOGNA

IL BOLOGNA DI FERRO NATO NELLA CASERMA DI MOTTA

È il suo capolavoro, ma il contratto è in scadenza e c’è il rischio di perderlo. Vita monastica e regole dure: tante big lo corteggiano. Natale targato BFC: maglie e gadget vanno a ruba, Orsolini il preferito. «Entusiasmo senza precedenti. E domani a San Siro per l’Inter». Brizzi: «L’Europa? Altro che andare a San Luca in ginocchio…». Guidolin: «Bisogna lottare fino in fondo. Con un epilogo diverso dal 2002…». Con lui 21 anni fa l’ultimo quarto posto in Serie A: era un altro calcio. Zaki al Dall’Ara dopo 4 anni: «Un altro sogno della mia lista».

GAZZETTA DELLO SPORT

BOLOGNA, CHE TESORO

Calafiori, Zirkzee, Ferguson, Freuler: la colonna-Motta vale 90 milioni. I rossoblù continuano a volare: i leader di Thiago hanno un peso… da Champions. Tifosi vip scatenati: Cesare Cremonini e Gianni Morandi cantano e calciano un rigore al Dall’Ara. Ieri la cena di Natale col presidente Saputo. Domani c’è l’Inter in Coppa Italia: Orsolini in gruppo, a San Siro 1.200 tifosi. Ndoye: «L’Europa nel destino, questa squadra può far paura a tutti. Sono nato a Nyon, sede della UEFA… Le coppe? Si può. Motta, un grande. La nostra classifica è meritata, fin dall’inizio abbiamo giocato a calcio e voluto ricercare la nostra identità».

REPUBBLICA

ECCO IL RITMO THIAGO

Oltre il 40% di vittorie da quando è in panchina. Il d.s. Di Vaio esalta il tecnico Motta, rivelazione del campionato: «Il suo calcio? Palleggio e dominio. E la fortuna di Zirkzee è stata la cessione di Arnautovic». Una fabbrica di gioco e lo spirito di una comitiva. Champions, perché no? Adesso in città ci sono due partiti, quelli cauti e quelli euforici: dibattito inevitabile. Ma intanto Freuler ricorda Bulgarelli e Calafiori pare Beckenbauer. E di centravanti ce n’è anche troppi. Coppa Italia: domani a San Siro oltre 1.200 tifosi.

RESTO DEL CARLINO

BOLOGNA, UN’ALTRA IMPRESA

Battere l’Inter in Coppa Italia. Thiago non farà calcoli. Domani sera ci sono in palio i quarti di finale contro la Fiorentina. Motta, zero pensieri all’Atalanta: giocheranno i migliori per provare il colpaccio. Lucumí insidia Beukema e Calafiori, Aebischer favorito in mediana, Lykogiannis pronto. Skorupski come Arnautovic: Ravaglia preferito per scelta tecnica. No gerarchie: così Lukasz con la Roma è finito in panchina. Il brindisi di Saputo. Dal gelo di cinque anni fa al sole di un posto in Europa. Nel 2018 era così deluso da disertare la cena di Natale, ieri il suo sorriso era per tutti. La strada è tracciata: ha iniziato Mihajlovic, bisogna proseguire con l’avveniristico Motta. Stupore, sogni e desideri dei tifosi: «Sono ragazzi che fanno venir voglia di andare allo stadio». Nervo serve l’assist-Champions: «La classifica non è un caso. È ora di tornare su certi palchi». Parla la bandiera rossoblù: «Giocare le coppe ti permette di portare in giro l’immagine della città». E sul patron: «Contento per lui, in questi anni ha investito e rischiato tanto: adesso sta raccogliendo i frutti».

Foto: Getty Images (via OneFootball)