Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Rassegna stampa 20/03/2020

Rassegna stampa 20/03/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

PROVACI ANCORA, ORSO

Il rinvio dell’Europeo è l’occasione giusta per l’esterno rossoblù. Un anno in più per convincere Mancini e conquistare una maglia. Nella truppa di chi punta Euro 2021 ci sono anche Schouten, Skov Olsen e Svanberg. Allenamenti e il resto, il Bologna è nel partito del rinvio (senza data). La Serie A studia l’ipotesi di ripartire il 3 maggio o nei weekend successivi. Anche la MLS in America ha fermato i campionati perlomeno fino a maggio.

GAZZETTA DELLO SPORT

MADDALONI: «LA CINA È IL POSTO PIÙ SICURO, L’ITALIA NON PUÒ AVERE LE STESSE TEMPISTICHE»

L’attuale vice di Donadoni, ed ex secondo di Lippi, racconta l’emergenza sanitaria dal punto di vista cinese: «A gennaio ho accettato lo Shenzhen. Wuhan è distante oltre mille chilometri, ma a febbraio siamo costretti a trasferirci a Girona. In Spagna nessun controllo, neanche in Italia e a Dubai quando ci siamo spostati con lo staff. Ora siamo in isolamento ad Hong Kong, è dura ma è la strada giusta. Qui la gente sente lo Stato vicino, c’è senso civico. Gli italiani non si rendono conto, sono preoccupato per mia moglie e mia figlia che vivono a Viareggio. Ho imparato una cosa: il virus non ha gambe e non può venire verso di noi, siamo noi a dovergli stare lontano».

REPUBBLICA

ORSOLINI L’ANNO D’ORO CANCELLATO DAL VIRUS. «MA I TRENI RIPASSANO»

Il più brillante dei giocatori rossoblù, di nuovo nel mirino della Juventus, era in corsa per un posto agli Europei. Eppure il tempo gioca ancora per lui. La Nazionale in vista, il mercato in ebollizione: tutto da accantonare. Due illustri colleghi, Binotto e Nervo, lo confortano: «Nulla è perduto, si alleni forte e abbia fiducia. Un anno in più può fargli bene. Con Sinisa crescerà ancora».

RESTO DEL CARLINO

«COMBATTIAMO IL VIRUS»

Pecci: «Parlare di calcio e di decimo posto fa ridere ora. Questo mondo del pallone ci ha messo troppo a fermarsi. Siamo più fortunati dei nostri nonni che andavano al fronte, a noi basta stare a casa, anche se sento la mancanza delle passeggiate in riva al mare in compagnia degli amici». Ipotesi taglio stipendi del 20-30%: il sindacato dei calciatori pronto a riflettere sulla decurtazione. Da qui a fine anno Saputo dovrebbe versare 16 milioni lordi di ingaggi. Ieri era prevista la ripresa dei lavori: tutto saltato.

Foto: Getty Images