Rassegna stampa 21/05/2021

Rassegna stampa 21/05/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

C’È SAPUTO. SARÀ AL DALL’ARA PER L’ULTIMA CON LA JUVE

Il patron è tornato a Bologna ieri attorno a mezzogiorno, trascorrendo quasi tutta la giornata nei suoi uffici a Casteldebole. Il rientro in Canada è fissato tra mercoledì e giovedì. A breve farà il punto su diverse questioni, a cominciare dal futuro di Mihajlovic: ci sarà un nuovo summit tra i due, ma bisognerà anche capire se arriveranno offerte al tecnico da qualche big. Poi si parlerà anche di stadio: è iniziata la conferenza dei servizi decisoria che porterà alle gare d’appalto, proseguiranno gli incontri col Comune e con FICO riguardo all’impianto temporaneo.

GAZZETTA DELLO SPORT

BOLOGNA, IRROMPE SAPUTO

Tocca a Sinisa e Arnautovic. Il patron parlerà con l’allenatore lunedì, dopo la Juventus. Intanto avanza la trattativa per l’attaccante austriaco. Di Vaio a Bfc Week: «I miei due gol alla Juve? Aggiorniamoli…». Nel febbraio 2011 l’ultima vittoria sui bianconeri, a Torino, con doppietta dell’attaccante. E Mihajlovic fa l’indovino con gli arbitri: aveva previsto Valeri o Giacomelli, domenica al Dall’Ara ci saranno entrambi. Vlahovic: «Se Sinisa mi chiamasse sarebbe difficile rifiutare». Ma per i rossoblù il bomber della Fiorentina è fuori portata.

REPUBBLICA

DI VAIO: «IERI IL NAPOLI, ORA LA JUVE: PROVIAMOCI»

Nove anni fa il Bologna privò Mazzarri della Champions: «Loro arrivarono con addosso la pressione di chi doveva vincere per forza. Noi eravamo sereni, mentalmente liberi e pimpanti». Era il 6 maggio 2012, la Curva Andrea Costa salutava Marco per il suo ultimo match al Dall’Ara: «Mi resta il rimpianto di non aver segnato. Occasioni ne ebbi, presi pure un palo». Per i tifosi fermare la Juventus avrebbe un grande valore: «Anche per noi, questa partita conta per i giocatori e il club. Servirà la gara perfetta».

RESTO DEL CARLINO

BOLOGNA, IL FUTURO È SENZA PALACIO E DANILO

In arrivo una punta e un centrale difensivo, oggi Mihajlovic annuncerà la decisione a Rodrigo e al brasiliano: si chiude un’epoca. Nuovo ciclo: Arnautovic vicino per rilevare il ruolo dell’argentino, all’addio in rossoblù dopo quattro stagioni. Anche il ‘Trenza’ è rinato sotto le Due Torri. Lo portò Donadoni, dal 2017 una seconda giovinezza: ha realizzato 20 gol in 131 partite, con la prima tripletta. Sinisa azzecca arbitro e VAR: Valeri e Giacomelli. Stadio, Saputo vede i progettisti. Ultimi accordi da definire con Eataly World per l’impianto temporaneo.

Foto: Imago Images