Rassegna stampa 21/06/2020

Rassegna stampa 21/06/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

PORTE APERTE ROSSOBLÙ E BIANCONERI SPENTI. BOLOGNA-JUVE, UNA SFIDA DA SCOPRIRE

Sinisa prende gol da 21 partite di fila, è già un record. I campioni d’Italia poco brillanti e a secco da due gare. Prima del match minuto di raccoglimento per Gazzoni. I felsinei con una maglia speciale che ricorderà l’iniziativa We Are One 2020. Delneri: «In questa Serie A conta la motivazione. Mihajlovic è una garanzia di energia. A Sarri resta lo scudetto ma al Dall’Ara sarà una partita vera». Il Bologna e l’Europa: «L’Atalanta e il mio Chievo hanno dimostrato che ci sono molti modi per andarci: mi pare che ora nel club tutti remino dalla stessa parte».

GAZZETTA DELLO SPORT

SZCZESNY E SKORUPSKI, IL DUELLO: È UN INSEGUIMENTO SENZA FINE

Rivali dalla Polonia alla Roma: lo juventino è sempre più avanti del collega rossoblù. L’ultima volta che Skorupski ha giocato una gara in Nazionale è stato il 15 dicembre 2018. Oggi Wojciech fa il primo di colui al quale faceva da secondo tre stagioni fa (Buffon), mentre Lukasz vuole allontanare ogni piccolo dubbio residuo sulle proprie prestazioni.

REPUBBLICA

SINISA ALL’INGLESE, NIENTE RITIRO

Stasera i giocatori dormiranno nelle proprie abitazioni: ritrovo a Casteldebole il giorno della gara. Lutto al braccio per Gazzoni. Solo nel 1929 i rossoblù in campo così tardi, per una tournée all’estero. Barrow titolare, Santander k.o. Rivali per lo scudetto e amici in Nazionale, Fogli ricorda Corso: «Il re delle punizioni che sapeva scherzare».

RESTO DEL CARLINO

IL BOLOGNA D’ATTACCO CAMBIA VESTITO: 4-3-3

Mihajlovic ha provato il nuovo modulo per la sfida contro la Juventus. Ieri il test allo stadio, tegola Santander: starà fuori per tre settimane. Dopo la ripresa i bianconeri hanno faticato parecchio contro Milan e Napoli: due indizi precisi. Porte chiuse al Dall’Ara, sarà la prima volta. In oltre un secolo di storia, anche ai Prati di Caprara e allo Sterlino il club ha sempre giocato con i tifosi. Minuto di silenzio e lutto per Gazzoni, sulla maglia anche un simbolo per onorare le vittime del COVID.

Foto: bolognafc.it