Rassegna stampa 21/10/2020

Rassegna stampa 21/10/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

IN DIFESA IL PROBLEMA NON È SINISA. QUANTO SBAGLIANO I GIOCATORI

Il pressing aggressivo sbilancia la squadra? Prima ci sono le responsabilità individuali dei calciatori. Là dietro la squadra traballa e subisce tanto (8,31 expected goals concessi alle avversarie finora, peggio solo Cagliari e Benevento), ma le reti incassate non sembrano frutto di un Bologna lanciato senza criterio in avanti. Quella segnata domenica da Djuricic è un chiaro esempio. Alla lista di errori bisognerà porre uno stop sabato a Roma, dove Mihajlovic dovrebbe recuperare De Silvestri: limare al minimo le distrazioni può essere più utile di un cambio tattico.

GAZZETTA DELLO SPORT

ORSOLINI, LO SPACCAPARTITE HA RITROVATO IL GOL PER MIHA E MANCINI

L’esterno del Bologna, nel giro azzurro, si è sbloccato dopo ben 12 gare a secco. Anche per questo, per la voglia di tornare a mettere il proprio nome nel tabellino dei marcatori, è arrivata l’esultanza polemica in seguito al momentaneo 3-1 al Sassuolo, quel «cucitevi la bocca» mimato verso la tribuna che in precedenza aveva rumoreggiato su qualche sua giocata non riuscita. De Silvestri lavora a parte, ma c’è ottimismo per la Lazio: solo una forte botta al ginocchio sinistro.

REPUBBLICA

«CARO SAPUTO, MA QUANTO TI COSTA UN DECIMO POSTO?»

Intervista ad Alberto Forchielli, economista e tifoso rossoblù: «Joey è un maratoneta. Certo, ci vuole della voglia a spendere così tanto e arrivare decimo. Di giocatori ne ha comprati tanti e alcuni, come Sansone e Santander, sono stati pagati troppo rispetto alla resa. Forse sarebbe meglio esercitasse una delega più stretta e agisse di più in prima persona. Il progetto stadio sembra un’idea di lungo periodo, sennò ci sarebbe da aver paura. Se poi qualche risultato aiutasse a digerire le perdite…».

RESTO DEL CARLINO

BOLOGNA: CERCASI DISPERATAMENTE BARROW

Il momento difficile della squadra coincide anche con l’astinenza dal gol del gambiano, che dura da sei partite. C’è anche chi azzarda che sia un problema di benzina, insomma che abbia perduto un po’ di smalto. C’è da sistemare anche Dominguez. In questo modulo non trova spazio. L’argentino, costato 12 milioni, fatica nel 4-2-3-1. Adesso sono a caccia di rilancio pure Orsolini, Sansone e il ‘Ropero’ Santander. De Silvestri, una piccola speranza di recuperarlo: gli esami hanno escluso lesioni ai legamenti, ma la botta c’è stata e si fa sentire.

Foto: Imago Images