Rassegna stampa 22/06/2020

Rassegna stampa 22/06/2020

CORRIERE DI BOLOGNA

«VINCERE PER VOI, ALEX E GAZZONI»

Al Dall’Ara i rossoblù affrontano la Juve dopo 114 giorni di stop per la pandemia, Mihajlovic sprona i suoi: «Siamo privilegiati, dobbiamo ripagare con una prestazione all’altezza chi non arriva a fine mese». Barrow, chance per il riscatto. Ma l’attacco parte acciaccato. Dopo Skov Olsen è finito k.o. anche Santander, fuori per tre settimane. Le parole di Sarri: «Il Bologna? Una squadra pericolosa». Ricomincia il campionato «più strano di sempre», lo scrittore rossoblù Morozzi riavvolge il nastro. La stagione riprende con la partita più ostica e un grande dubbio: «Meglio festeggiare in salotto o sacramentare sugli spalti?».

GAZZETTA DELLO SPORT

BONACCINI: «CHAMPIONS A NOI, BOLOGNA IN EUROPA. TIFO JUVE E DICO: SARRI, IL BEL GIOCO?»

Il presidente della Regione Emilia-Romagna: «Platini un idolo, conosco tutte le squadre dagli anni ’70 in poi. Mihajlovic un esempio. Conte ha abituato di nuovo la Juventus a comandare, Allegri sapeva gestire. Nel Bologna mi piace Orsolini, Tomiyasu avrà un grande futuro. Uno stadio consente la giusta distanza: senza tifosi non è calcio». Una vigilia speciale, la carica di Sinisa dopo un anno. Il tecnico è tornato a parlare prima di un match: «Dura per noi? Lo sarà anche per loro. L’Europa? Si può…».

REPUBBLICA

NOTTE CON LA JUVE: «ATTACCHIAMOLI»

Ore 21:45, il Bologna ricomincia. Mihajlovic: «Proviamo a vincere per Zanardi, Gazzoni e la gente che soffre. La loro è vita vera, non la nostra. Lo stadio formato COVID solo per 380. L’impianto è stato messo in sicurezza sulla base del protocollo condiviso da FIGC, Lega Calcio e Governo. Per la prima volta si gioca al Dall’Ara senza il suo pubblico. Lo scontento dei gruppi di tifosi orfani della curva. Ulivieri: «Stadi vuoti, ma si va. A me mancano pure le Case del popolo. Ripartire era doveroso, e a chi dice che il calcio ha badato solo ai soldi rispondo che tanti altri settori l’hanno fatto. Stasera me la vedo a casa, dove sennò?». Marocchino: «Coraggio Bologna, adesso la Signora vale come le altre. La sosta appiattisce le doti tecniche. Così ance il campione, se il fisico risponde poco, fatica a piazzare la grande giocata. Fossi Sinisa, copierei Gattuso: aspettare e ripartire».

RESTO DEL CARLINO

UNA NOTTE MAGICA PER RITROVARE IL SORRISO

Il pubblico non ci sarà, ma la città aspetta questa sfida per cancellare il lockdown e vivere un momento indimenticabile. Barrow guida il Bologna dei giovani. Il gambiano sbagliò un rigore contro la Signora, ieri anche Svanberg è stato provato tra i titolari. Dybala e gol subiti, che tabù. L’argentino bestia nera, la difesa incassa da 21 gare. Se dovessero prendere un’altra rete, per i rossoblù sarebbe il nuovo record negativo. Sarri, è come una finale. Dopo il k.o. in Coppa Italia, l’allenatore bianconero deve tenere lontani i guai e la Lazio. Si affida a CR7: «Gli ho parlato a lungo».

Foto: bolognafc.it