Rassegna stampa 23/10/2020

Rassegna stampa 23/10/2020

CORRIERE DELLA SERA

CON I CINQUE CAMBI SI SOFFRE. E IL BOLOGNA DIVENTA PICCOLO

Dopo il lockdown rossoblù crollati a fondo classifica. Dalla panchina Sinisa non ottiene grande supporto. Con le cinque sostituzioni i rossoblù hanno segnato solo 10 gol nei secondi tempi, subendone ben 21. E così si riscoprono gli antichi patemi di chi tiene la media di un punto a partita. De Silvestri recuperato per il match di domani contro la Lazio, ieri il terzino si è allenato col gruppo.

GAZZETTA DELLO SPORT

MISSIONE SKORUPSKI

Chiudere a chiave la porta del Bologna nel suo derby. Contro la Lazio il portiere avrà emozioni da ex romanista, ma serve la svolta dopo 37 giornate di fila con gol subiti. Priorità: all’Olimpico il polacco (17 parate in questa stagione, terzo in Serie A) insegue pure il riscatto dopo i tre k.o. De Silvestri verso il recupero, Mbaye resta in corsa. Milinkovic-Savic ai box, Muriqi titolare, chance per Reina. Il serbo risente dell’infortunio col Borussia: pronto Akpa Akpro. Anche la punta kosovara e il portiere spagnolo in lista dal via.

REPUBBLICA

MARCHEGIANI: «IO, SINISA E INZAGHINO, CHE SCUDETTO! OGGI IL CALCIO È UN REBUS»

Domani sera Lazio-Bologna, l’ex portiere fu compagno di entrambi: «Ho visto belle cose col Sassuolo, ma poca furbizia. Può dipendere dal tecnico, ma anche dai giocatori… Negli episodi molto passa dagli uomini in campo, e su certe letture i rossoblù devono crescere tanto. L’assenza di Medel e Poli? Schouten e Svanberg mi piacciono, ma in alcuni momenti bisogna essere scafati. Mihajlovic andrà a Roma a giocarsela alla sua maniera. Credo abbia gli elementi in grado di pungere una retroguardia che sin qui è stata al di sotto delle aspettative».

RESTO DEL CARLINO

IL BOLOGNA È DECISO, NON CAMBIA LO SPARTITO

Con il recupero di De Silvestri, Mihajlovic è intenzionato a ripresentare la squadra che ha iniziato e giocato bene contro il Sassuolo. Idea 3-4-1-2: l’eventuale ritocco potrebbe avvenire nella tattica ma solo a gara in corso. Sinisa-Lazio, stavolta non è la partita del cuore. L’allenatore rossoblù deve mettere da parte gli affetti perché ha bisogno di fare punti contro la squadra con cui ha ottenuto grandi successi da giocatore. Lo scorso 29 febbraio accoglienza da brividi dei suoi ex tifosi. Per lui, appena uscito dalla leucemia, un saluto affettuoso. Papà Inzaghi: «Simone non ha alcun problema. Nel giro di una settimana cambiano le opinioni su un tecnico. Ha vinto col Borussia e le chiacchiere sono finite». A proposito di Pippo: «Con il Bologna si è trovato benissimo. Poi nessun mister fa miracoli. Della città lui ha bei ricordi».

Foto: Getty Images