Sabatini:

Rassegna stampa 24/03/2021

GAZZETTA DELLO SPORT

CASA SVANBERG

Mattias e Alice: «Bologna, Ibra, Ikea e sesso, vi diciamo tutto». Svedesi e innamorati: lui interno nel centrocampo di Sinisa, lei gioca da numero 10 nel BFC Femminile. Dice lui: «La VAR mi ha annullato ben 4 gol, non mi piace così tanto… Noi siamo pro-vax. L’Ikea? Ho costruito un tavolo, poi è arrivata lei e mi ha detto: “Ma non vedi che è tutto diverso?”. Nessuno come Zlatan, ora che sono con lui in Nazionale gli chiederò: “Perché non sei venuto a Bologna?”. Un top team? Non c’è fretta». Dice lei: «La VAR? Utile, ma ha un po’ rovinato il calcio. Chi rompe più le scatole fra noi due? Credo io. Seguirò Mattias ovunque andrà, devo solo sperare che abbiano una squadra femminile…».

REPUBBLICA

ORSOLINI E IL MILAN, A 20 MILIONI SI PUÒ FARE

Nel momento più difficile, ‘Orso’ si riconquista la ribalta. Che per ora, in attesa dei responsi del campo, è quella del mercato. Pioli lo ritiene un profilo interessante nel suo 4-2-3-1 e ne ha parlato con Maldini: l’offerta rossonera, stando alle prime indiscrezioni, oscillerebbe fra i 18 e i 20 milioni. Il Bologna ha soluzioni per ovviare all’eventuale cessione, Skov Olsen in primis. Per le casse rossoblù sarebbe una boccata d’ossigeno. L’obiettivo di non dipendere sempre dall’azionista, che l’a.d. Fenucci ha più volte ricordato, in questi anni non si è mai concretizzato.

RESTO DEL CARLINO

«AMO BOLOGNA, HO UN DEBITO DA RIPAGARE»

Sabatini, intervista esclusiva: «Faremo solo una cessione, al massimo due, per tenere in ordine i conti. Ma Saputo ci ha già detto di reinvestire per rinforzarci». Legato alla città: «Dove abito, una volta c’era un postribolo. Che emozione leggere Pasolini in piazza!». Contratto in scadenza: «Mi auguro di restare perché sento di poter incidere e fare cose belle». La tensione coi tifosi: «Ho voluto difendere la squadra, lo rifarei. Ma se crolliamo la stravolgeremo». Tra campo e mercato: «Mihajlovic non è solo un urlatore. Resta? Dipende dalle big. Joey è un tifoso, soffre anche in TV. Niang avrebbe bloccato Barrow. Contro l’Inter possiamo vincere». Lamela o Arnautovic, non sono solo sogni. Il Bologna ci pensa, anche se le trattative sono molto complicate. Piace Sinayoko dell’Auxerre, ma sarebbe un’altra scommessa. Poli: «Bologna sa sorprendere. Con semplicità. Storia, cultura e cucina: qui c’è tutto, senza troppi effetti speciali. Amo la prima collina, il centro e via d’Azeglio, perché ci viveva Lucio Dalla».

Foto: Imago Images