Rassegna stampa 26/02/2021

Rassegna stampa 26/02/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

PER TOMIYASU SERVE UN MIRACOLO. MA SINISA SI CONSOLA CON DIJKS

Il giapponese salterà la Lazio. L’olandese recupera e sostituirà lo squalificato Hickey. Il jolly difensivo avverte ancora dolore ad un polpaccio e da tre giorni non lavora con la squadra. Palacio ok, De Silvestri in vantaggio su Mbaye per una maglia da titolare a destra. L’allenamento di ieri è stato visionato da De Rossi, che sta aspettando di completare i corsi necessari per guidare una squadra in prima persona. La Penna e Nasca fermati per un turno dopo il Sassuolo.

GAZZETTA DELLO SPORT

AL CUORE SI COMANDA

Sinisa il… gelido. La Lazio è la prima big da battere. Mihajlovic ‘cancella’ il passato: il suo Bologna ha l’occasione per il salto di qualità. Dijks ce la fa, Tomiyasu no. Skov Olsen batte Orsolini? De Rossi ospite a Casteldebole, intanto Henry lascia Montreal. Dall’Ara, avanti tutta. L’assessore Lepore: «Inizio dei lavori a fine 2022».

REPUBBLICA

MIHAJLOVIC E LA LAZIO TATUATA SULLA PELLE: DESTINATI A RITROVARSI

Domani alle 18 la sfida che restituirà Sinisa al suo legame italiano più tenace. Storia e segreti di identità comuni, fatte di coraggio e lacrime, durezza e malinconie. In biancoceleste sei anni memorabili e lo scudetto del 2000. Tomiyasu fuori, però torna Dijks. De Rossi è venuto a studiare Miha.

RESTO DEL CARLINO

«UN ANNO DIFFICILE, ORA SONO IL VERO SANSONE»

Nicola racconta la sua rinascita: «Ho sofferto in silenzio, ma non ho mai mollato. Nel mio ruolo era esploso Barrow: giusto giocasse lui». Il feeling con Mihajlovic: «Rapporto schietto, mi è rimasto vicini. Non credo di dover indossare di nuovo la maglia ‘Mister, resta con noi’ per convincerlo a rimanere». Sulla squadra: «Questo Soriano è da Nazionale. Soumaoro, un grande impatto». Tomiyasu quasi out, Sinisa prepara il piano B. Il giapponese, vittima di un affaticamento muscolare, rischia di restare fuori. Fin qui non ha saltato nemmeno un minuto. L’ex romanista De Rossi a Casteldebole a seguire gli allenamenti. Henry lascia Montreal: il francese è rientrato a Londra, di recente l’ha cercato il Bornemouth. L’assessore Lepore sicuro: «Dall’Ara, si parte nel 2022». Nessun intoppo nell’operazione restyling: da definire lo stadio temporaneo: «Stiamo ragionando sull’ipotesi CAAB, ma esistono alcuni piani di riserva».

Foto: Imago Images