Rassegna stampa 26/05/2021

Rassegna stampa 26/05/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

IL BOLOGNA SALUTA ANCHE DANILO

Su Tomiyasu irrompe l’Atalanta, che attende il saldo per Barrow. Se la trattativa dovesse correre, agli orobici basterebbe un conguaglio per il difensore giapponese. Valzer degli allenatori: Gattuso a Firenze, Juric a Torino, e Sinisa? Per ora prende tempo. Venerdì sarà a Cava de’ Tirreni per ritirare il Premio Piero Santin, dedicato allo storico allenatore della Cavese.

GAZZETTA DELLO SPORT

IL BOLOGNA TROVA LA SECONDA CASA: «L’IMPIANTO PRONTO IN SEI MESI»

Il nuovo stadio FICO Arena servirà durante il restyling. Cigarini, a.d. del grande polo agroalimentare: «Sarà un’ottima sinergia. Lo stadio temporaneo è tutto a spese del club, noi potremo offrire le strutture e la logistica. E quando il Bologna tornerà al Dall’Ara, la FICO Arena servirà per le giovanili e il femminile». Parco tematico: sport e cibo per attrarre tifosi, famiglie, giovani e turisti. L’opportunità: si valorizzerà una struttura già esistente per 16 mila spettatori. Danilo, è l’ora dei saluti. La difesa rossoblù perde il brasiliano d’acciaio. Dopo Palacio lascia anche il centrale, sempre titolare nelle tre stagioni con la maglia del Bologna. Saputo visita la nuova sede di Macron, oggi alle 17 seguirà la Primavera contro la Juventus.

REPUBBLICA

MIHAJLOVIC RIMANE IN FILA PER LA LAZIO

Saltato Gattuso, può restare Inzaghi. Pecci: «Sto con Sinisa, dov’era il Bologna prima che arrivasse? Ha dato un’impronta ad una squadra che però non è attrezzata per stare in alto». Mariani: «Lui s’è seduto ma il club che spinta dà. Vorrei Dionisi o Zanetti. Lassismo e precarietà, questo presidente è il più assente di tutta la Serie A».

RESTO DEL CARLINO

BOLOGNA, MINI RIVOLUZIONE

Svanberg può restare. Accordo con lo svedese: se ne va solo a fronte di un’offerta importante, altrimenti avrà un aumento dell’ingaggio. Anche Barrow ‘raddoppia’ rispetto a quello attuale da 400 mila euro più bonus: per lui contratto fino al 2025. Dopo Danilo e Palacio, potrebbero salutare anche Poli, Medel e Sansone. Arnautovic, tra qualche giorno l’assalto decisivo. Per la difesa piacciono sempre Rugani, Lyanco e Nkoulou. Maifredi: «Mihajlovic non tiri troppo la corda: non ha fatto cose incredibili da meritare una big». Ulivieri: «Cinque giorni per riflettere si possono concedere».

Foto: Paolo Tosti