Rassegna stampa 27/05/2021

Rassegna stampa 27/05/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

SE QUESTO BOLOGNA È UN CARAVAGGIO…

L’annata deludente riapre il tema del club che non fa il salto di qualità. Dodicesimo posto con 41 punti: squadra frenata dalle proprie lacune, nonostante i misticismi di Sabatini. Il futuro di Mihajlovic: Sinisa ha tanti difetti ma resta migliore di possibili scelte avventurose, basta ricordare Pippo Inzaghi.

GAZZETTA DELLO SPORT 

I TORMENTI DEL CAPITANO

Poli e il futuro a Bologna. Ora è tutto in discussione. Solo 373′ giocati e la ‘beffa’ della gara numero 300. Il contratto fino al 2022 potrebbe non bastare. L’addio dei senatori: tocca a Da Costa. La panchina: Sinisa domani sarà premiato a Cava de’ Tirreni, lunedì incontro con la società.

REPUBBLICA

LA LAZIO E ORA L’INTER, SINISA IN ATTESA. E SAPUTO TORNA A CASA

Il patron ripartirà questa mattina per Montreal senza avere la certezza di chi sarà l’allenatore. A ore da Formello potrebbe uscire la notizia del rinnovo di Simone Inzaghi. Il nome di Mihajlovic compare anche fra i papabili alla successione di Conte, che ieri ha rescisso il contratto con l’Inter. Colomba e Mancini piangono Burgnich: l’ex tecnico rossoblù scomparso a 82 anni.

RESTO DEL CARLINO

BOLOGNA, DA COSTA CHIUDE LA PORTA SUL PASSATO

Il brasiliano saluta, potrebbe continuare in un altro club: lui e Mbaye erano gli ultimi ‘superstiti’ della squadra che tornò in A. Gruppo ringiovanito: il club sta abbassando l’età media della rosa, probabili partenti anche Poli e Medel. Verso gli Europei: Skov Olsen e Svanberg chiamati in Nazionale. Addio a Burgnich, la ‘roccia’ azzurra. La foto leggendaria: per sempre con Pascutti, poi sotto le Due Torri lanciò il giovane Mancini. Colomba: «Abbiamo perso un uomo perbene».

Foto: Imago Images