Rassegna stampa 31/01/2021

Rassegna stampa 31/01/2021

CORRIERE DI BOLOGNA

SEMPRE LA SOLITA STORIA

I rossoblù contro il Milan creano occasioni ma non segnano e vanno sotto con due rigori. Il gol di Poli riapre i giochi e poi l’assedio si stampa davanti a Donnarumma. Mihajlovic: «I miei ragazzi devono essere orgogliosi. Se Ibra avesse giocato con noi sarebbe finita 3-0 per il Bologna». Skorupski favoloso, Barrow chiude la partita a zero conclusioni. Classifica bruttina ma il calendario, con Parma e Benevento, offre opportunità di rilancio.

GAZZETTA DELLO SPORT

MILAN TESTA E (QUALCHE) CROCE

Ibra sgobba, Leao inventa, Gigio è un muro. Pioli riparte, ma il Diavolo deve crescere. Ci pensano Rebic e Kessie, ma Poli fa paura. Rossoneri in controllo, però negli ultimi 20′ Mihajlovic accarezza il pari. Per il Bologna è dura la vita senza centravanti. Buon inizio, va sotto di due gol, ma sfiora il rimontone con un finale orgoglioso e le buone mosse del tecnico. Sinisa: «Con Zlatan avremmo vinto 3-0. Una punta? Non so. Il tecnico seccato anche per i gol falliti: Noi meglio, sconfitta immeritata. Il mercato? Non mi aspetto nulla».

REPUBBLICA

SBAGLIANDO NON S’IMPARA, L’ALLEGRO BOLOGNA CONTINUA A FAR REGALI

Il Milan ringrazia per i due rigori concessi da sventatezze difensive. Davanti, ai rossoblù manca ancora la precisione. Eppure, poteva finire pari. Ibra si fa parare il penalty, però Rebic rimedia. Nella ripresa raddoppia Kessie. Poli riapre i giochi, ma non evita la decima sconfitta: 1-2. Sansone e Dominguez s’abbuffano, Soumaoro gioca a volley. Mercato: Paz verso il Kayserispor, per sostituirlo si pensa a Rogel del Tolosa. Un errore non prendere la punta.

RESTO DEL CARLINO

SBAGLIA IBRA, NON IL MILAN: IL BOLOGNA SPRECA

Due rigori al Diavolo decidono la partita: Zlatan fallisce il primo, ma Rebic ribadisce in rete. Rossoneri sempre a +2 sull’Inter. Dopo l’1-2 dell’ex Poli, Soriano e Palacio sfiorano il pari: allarme per Pioli. Donnarumma decisivo, Theo che traversa, Mandzukic prezioso. «Ma noi abbiamo giocato meglio». Mihajlovic: «Se avessimo avuto Ibra, avremmo vinto 3-0. Ai miei dico: più cattiveria sottoporta. Loro hanno usato solo i lanci lunghi. Mercato? Non mi aspetto nulla». La replica di Pioli: «Abbiamo creato tanto, successo di carattere». Orsolini decide il c.t. Mancini, Palacio riaccende la partita. Skorupski, ecco il vero ‘bomber’ di Sinisa. Nelle ultime gare è stato strepitoso, evitando più di un gol. E ieri ha anche parato un penalty. Storia di una metamorfosi. Il capitano Poli: «Questa classifica ci sta stretta». Presto sarà papà di Lavinia: «Dedico il gol a mia moglie e a lei. Il merito è anche di Skov Olsen».

Foto: Imago Images