Il Toro propone Lyanco e Zaza per Orsolini, ma la punta non interessa al BFC. Per il brasiliano trattativa intricata, Benatia prima alternativa

Il Toro propone Lyanco e Zaza per Orsolini, ma la punta non interessa al BFC. Per il brasiliano trattativa intricata, Benatia prima alternativa

Non è un segreto quanto Sinisa Mihajlovic stimi Lyanco (24), prima allenato al Torino e poi voluto fortissimamente al Bologna in quella che si è rivelata la miglior stagione italiana del difensore brasiliano. Ad una soluzione per rivederlo sotto le Due Torri si può arrivare, visto che le due società ne stanno continuando a parlare, ma ad oggi la trattativa si presenta ancora abbastanza intricata. Il club di Urbano Cairo, infatti, è interessato a Riccardo Orsolini (24), e pur di arrivare all’esterno offensivo è disposto a mettere sul piatto proprio Lyanco e Simone Zaza (29). Ma il BFC da quest’orecchio non ci sente: l’attaccante di Policoro non interessa, impostato in tal modo l’affare è impossibile.
Per lasciare eventualmente partire Orsolini, i felsinei accetterebbe sì Lyanco, ma soltanto se unito ad cospicuo conguaglio economico, condizione che i granata non intendono accettare. Trattare con Cairo è sempre molto complicato, dunque al momento l’unica strada percorribile al fine di arrivare alla fumata bianca è pagare l’intero cartellino di Lyanco, per il quale permane una certa differenza tra domanda e offerta. Non è da escludere che, se le cose dovessero rimanere a lungo in fase di stallo, il Bologna non possa cautelarsi virando deciso su Medhi Benatia (34): l’ex Roma e Juventus, svincolatosi di recente dall’Al-Duhail, chiede però 2 milioni netti d’ingaggio. Considerato lo scenario, insomma, la sensazione è che per vedere un nuovo centrale dalle parti di Casteldebole servirà ancora un po’ di pazienza.

© Riproduzione Riservata

Foto: Imago Images