Bani: “Sto conoscendo Bologna e mi piace moltissimo. Contro la Juve i miei compagni si faranno trovare pronti”

Quest’oggi Mattia Bani, una delle rivelazioni della prima parte di stagione (22 presenze e 4 gol), ha incontrato in videoconferenza i ragazzi di Bologna For Community, progetto avviato lo scorso settembre da Bologna FC 1909, PMG Italia – La mobilità garantita e Io sto con… il sorriso solidale Onlus per agevolare la partecipazione delle persone diversamente abili alla vita del club rossoblù. Ecco le parole del difensore toscano, che purtroppo salterà il match contro la Juventus di lunedì 22 per squalifica:

Ritorno alla normalità – «La quarantena è stata dura, come per tutti. Noi calciatori non siamo abituati a rimanere chiusi in casa per tanto tempo, ma sembra che ora ne stiamo uscendo e questa è la cosa più importante».

Bologna e le sue tradizioni – «Ho provato a cucinare le lasagne, ma sono più bravo a mangiarle (sorride, ndr). La città è molto bella, prima di venire qui non la conoscevo tanto, quindi sto provando solo adesso l’emozione di girare per le vie del centro. Non sono ancora riuscito ad andare a San Luca, il lockdown mi ha frenato, mi piacerebbe riuscirci prima che inizi il campionato perché voglio godermi il panorama dall’alto».

Sognare non costa nulla – «Uno scudetto? Ne parlerò con i miei compagni, vediamo cosa si può fare (ride, ndr)».

O vinci, o impari – «Chiaramente vorresti che tutto filasse sempre per il verso giusto. Ma anche quando le cose si complicano, se riesci a superarle puoi trarne degli insegnamenti, puoi crescere. Se questo non accade, resta un po’ di amaro in bocca, ma bisogna cercare di lasciarselo alle spalle».

Verso la Juve – «Io purtroppo sarò squalificato, quindi per quanto sia determinato la mia carica conta poco, ma sono sicuro che i miei compagni si faranno trovare pronti. Sarà senza dubbio una gara molto difficile, ma noi non abbiamo niente da perdere e ormai sappiamo di potercela giocare alla pari contro tutte le avversarie».

Foto: Imago Images