Orsolini:

Orsolini: “Bologna città splendida, esultare sotto la Bulgarelli emozione incredibile. Tortellini o lasagne? Entrambi”

Nel pomeriggio di ieri il Bologna, attraverso il proprio profilo Instagram, ha dato la possibilità ai tifosi rossoblù di rivolgere in diretta alcune domande a Riccardo Orsolini. Ecco tutte le risposte del giovane attaccante…

Sinisa sempre presente – «Con il mister e lo staff ci colleghiamo spesso in videoconferenza per allenarci da casa. È anche un modo per stare un po’ più insieme».

Perché il 7? – «Il numero 7 rappresenta l’esterno d’attacco. Ho avuto la fortuna di esordire in Serie A e in Europa League con questo numero e poi l’ho ritrovato a Bologna, meglio di così…».

Un pensiero su Bologna – «Di Bologna ho apprezzato praticamente tutto, dalla splendida città alle persone che ci vivono, oltre al semplice fatto di poter fare una passeggiata o un giro in bicicletta in tranquillità: quello per me è molto importante».

Canzone prepartita – «Ho una playlist segreta che purtroppo non vi posso svelare per motivi scaramantici (ride, ndr)».

Tortellini o lasagne? – «Sinceramente preferisco entrambi (ride, ndr) perché sono un tipo molto ghiotto e goloso, quindi mangio tutti e due. Poi qui a Bologna sono veramente buoni».

Serie TV preferita – «In questo periodo di quarantena mi sono dedicato parecchio alle serie TV, ne ho viste tante, però quella che in assoluto preferisco da sempre è Breaking Bad».

Una rete speciale – «Un gol a cui sono particolarmente legato per diversi motivi è quello contro l’Empoli dell’anno scorso, perché ci ha permesso di ottenere tre punti importanti in chiave salvezza ed è stato anche uno dei miei gol più belli».

Stato di forma e… rovesciate – «Diciamo che sto abbastanza bene, allenarsi è un po’ difficile per ovvi motivi di spazio. Mi piacerebbe rovesciare anche in casa ma rischierei di rompere tutto, quindi non conviene (ride, ndr)».

Passione per i videogiochi – «Mi sto praticamente dilaniando alla PlayStation, gioco a FIFA e a GTA, il gioco per la PS4 che mi piace di più».

‘Orso’ uno di noi – «Esultare sotto la Bulgarelli è un’emozione incredibile, infatti al mio primo gol in Serie A sono voluto andare appositamente sotto la curva per festeggiare insieme ai tifosi, perché è qualcosa che ti rimane dentro».

Saluto finale – «Grazie a tutti, è stato un piacere rispondere alle vostre domande. Speriamo di vederci presto tutti insieme, un abbraccio!».

Foto: Getty Images